oligoelementi Bioligo

 

Tutto sugli oligoelementi ionizzati... Le domande... E tutte le risposte

 

I. CHE COSA SONO GLI OLIGOELEMENTI? Con le vitamine, gli oligoelementi sono i catalizzatori delle funzioni biologiche di tutti gli organismi viventi.

II. CHE COSA È UN CATALIZZATORE? Un catalizzatore facilita una funzione biologica diminuendo il tempo e l'energia necessaria alla sua attuazione.

III. PERCHÉ USARE GLI OLIGOELEMENTI PER AFFRONTARE I PROBLEMI DI SALUTE? Essere malati significa in un certo senso “funzionare male” o comunque meno bene del normale. Quindi è bio-logico, vale a dire logico con la vita, riequilibrare gli elementi che normalmente operano nel nostro metabolismo per portarlo in uno stato di normale funzionamento. Questo procedimento consente all'organismo di dominare nuovamente la situazione, sconfiggere l’affezione, e riacquistare così la salute.

IV. PERCHÉ LA TERAPIA CATALITICA È LA SOLA TERAPIA INTEGRALE E BIOLOGICA? Quando introduciamo una molecola naturale o sintetica nel corpo con lo scopo di migliorare il più possibile una sua funzionalità, questa viene ottimizzata solo momentaneamente e parzialmente. In un tempo più o meno breve la “droga” viene riconosciuta come elemento estraneo dal nostro organismo e viene neutralizzata dal nostro sistema immunitario ed eliminata attraverso gli organi emuntori (fegato, pelle, polmoni, reni e intestino). Se la sostanza in questione si lega solo al sito organico al quale è destinata, viene rapidamente degradata ripresentando la situazione di carenza originale. Se invece si va a toccare altri sistemi non desiderati, oppure la molecola non viene del tutto degradata, avremo l’insorgere dei famosi “effetti collaterali”...

La situazione è totalmente diversa utilizzando catalizzatori quali sono oligoelementi e vitamine (se naturali). Questo perché, essendo parte dell'organismo stesso, non sono considerati come corpi estranei ma sono integrati per agire e correggere il programma del sito bersaglio in modo normale e del tutto naturale. Ecco perché l'oligoterapia è una terapia biologica integrata (una delle poche) mentre altre terapie possono essere definite terapie di sostituzione.

V. QUALI SONO GLI OLIGOELEMENTI CATALIZZATORI? I nutrienti biologici necessari sono: calcio, cromo, cobalto, rame, ferro, fluoro, iodio, magnesio, manganese, molibdeno, nichel, potassio, selenio, silicio, zolfo, vanadio, zinco, ecc...

VI. QUALI SONO LE NOSTRE NECESSITA' E COME SODDISFARLE? Dobbiamo distinguere le esigenze quantitative dalle esigenze qualitative.

a) Esigenze quantitative: le necessità di ogni oligoelemento sono altamente variabili da un elemento ad un altro: abbiamo per esempio necessità 300 mg di magnesio al giorno, ma solo 0,14 mg di iodio e 0,05-0,1 mg di selenio. Queste esigenze sono coperte, salvo in casi eccezionali, dal cibo che consumiamo.

Nella stragrande maggioranza dei casi, nel nostro ambiente, le vere carenze sono di origini diverse:

- riduzione da malassorbimento

- aumento del fabbisogno

- aumento delle perdite

b) necessità qualitative: talvolta troviamo alcune carenze indotte da problemi di assimilazione degli oligoelementi da parte dell'organismo; l’azione degli oligoelementi si può bloccare (chelazione) a causa di vari elementi esterni. L'attività catalitica degli oligoelementi è spesso bloccata dai capricci della vita moderna, sia volontari (intossicazione, droghe), che involontari (inquinamento, ritmo della vita, stress, ecc...).

In questi casi siamo dunque in presenza di un problema qualitativo e non quantitativo ed è proprio in questi casi che è necessario un apporto oligo-terapico.

VII. CHE COS'È UN APPORTO QUALITATIVO? Gli oligoelementi e i minerali nella normale dieta alimentare devono prima passare attraverso il tratto digestivo per essere trasformati e assimilati. Quelli utilizzati nell’oligoterapia sono invece in forma ionizzata, cioè liberi da qualsiasi legame, quindi in qualche modo predigeriti e quindi direttamente utilizzabili dall’organismo. La forma ionizzata degli oligoelementi è obbligatoriamente e necessariamente in soluzione liquida .

VIII. QUALI SONO I VANTAGGI DELLA FORMA IONIZZATA? Il vantaggio è una biodisponibilità fortemente aumentata, che permette di utilizzare dosi molto più basse di prodotto con maggiore efficienza. L'oligoelemento ionizzato passa rapidamente nel sangue, senza che sia necessario per la sua assimilazione essere trasformato dalla digestione. Gli oligoelementi utilizzati in oligoterapia sono perfettamente identici a quelli assunti con la dieta quotidiana; la forma ionizzata aumenta la velocità e l’efficacia di assimilazione.

IX. COME PRENDERE GLI OLIGOELEMENTI IONIZZATI? Poiché sono atomi ionizzati, possono direttamente attraversare le membrane cellulari; quindi anche le membrane dei capillari che si trovano in grandi quantità sotto la lingua. Ecco perché è non solo consigliato, ma assolutamente indispensabile, mantenere la dose 30 secondi in bocca prima di deglutire. Per la maggior parte delle volte si potranno immediatamente riattivare le funzioni dell'organismo perturbate o rallentate da eventuali “blocchi”.

Scopri gli oligoelementi ionizzati Bioligo