Consegna gratis da 49€

Ciclone coperchio della salute agli ioni d'argento piccolo - GHA le pentole della salute

Ciclone coperchio della salute agli ioni d'argento piccolo - GHA le pentole della salute

Prezzo di listino
€81,88
Prezzo scontato
€81,88
Prezzo di listino
€89,00
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Coperchio Ciclone agli ioni d'argento le pentole della salute GHA

Diametro 28cm
Nikel free

Grazie al trattamento con argento GHA Le Pentole della SALUTE sono prive di Nichel e sono anallergiche, quindi particolarmente indicate per chi soffre di allergie e intolleranze a questo metallo

Effetto forno: Svitando il pomello con piattello e riavvitandolo al rovescio, CICLONE trasforma pentole o tegami in un forno, per cuocere squisite pizze o deliziosi dolci

Durante la cottura impedisce ai cibi di disidratarsi e surriscaldarsi. Il funzionamento è molto semplice perché rispetta il ciclo naturale: evaporazione - condensa - pioggia

I pregi del coperchio CICLONE:

  • La forma concava a gradini consente di coprire pentole e tegami di ogni misura
  • Riduce la quantità di olio necessaria per la cottura
  • Impedisce la fuoriuscita di liquidi durante la cottura, evitando che la fiamma si spenga e che i fornelli si sporchino
  • Facilita la cottura riducendo i tempi con conseguente risparmio energetico
  • Consente di cuocere carne pesce verdure senza doverli prima scongelare
  • Permette di aggiungere acqua olio o condimenti liquidi durante la cottura senza scoprire il tegame
  • Lo speciale trattamento agli ioni d’argento GHA (brev. EP1207220) conferisce alle superfici di CICLONE capacità antibatterio e anticorrosione, garantendo inalterato a vita il suo funzionamento

Il coperchio CICLONE abbinato alle Pentole della Salute (anticessione e antibatterio) permette di ottenere nella cucina le più elevate performance di qualità, gusto e salute

Modello registrato n° BO20120000053

Fin dall’antichità l’argento è stato utilizzato, oltre che per la sua bellezza, per le sue proprietà antibatteriche: si era visto, infatti, che questo metallo contribuiva a mantenere salubri le acque e facilitava la guarigione delle ferite, oltre a prevenire le infezioni. Solo nel 1893 queste conoscenze empiriche furono avvalorate scientificamente. In quell’anno infatti, il botanico svizzero Karl Von Wilheim Nageli pubblicò uno studio che dimostrava le proprietà antibatteriche dell’argento. Nel corso del Novecento sono via via apparsi sul mercato numerosi prodotti farmaceutici che sfruttano queste proprietà, tra cui l’antibiotico Argyrol.

Oggi, di fronte a patogeni resistenti agli antibiotici, l’argento sta riemergendo come un importante agente antibatterico perché svolge un’azione unica nell’attaccare e uccidere microrganismi che provocano infezioni.

Negli anni Novanta, un’équipe di ricercatori di Kyoto studiò l’applicazione degli ioni d’argento a coating su base metallica. Questi ricercatori scelsero la superficie dell’alluminio ossidato come base per il fissaggio permanente degli ioni Ag+. Nasceva così il trattamento G.H.A. (Golden Hard Anodizing).

Gli ioni d’argento (Ag+) esercitano nell’ambiente ad essi circostante un’azione antibatterica molto più efficace rispetto a quella esercitata dallo stesso argento solido, e con costi notevolmente inferiori